introduzione
presentazine di R. Leopold
mostra
biografia dell'artista
allestimento
materiale audio
ufficio stampa
informazioni e prevendite
serate e visite riservate
credits
catalogo
acquista ora il tuo bilglietto

Gli anni di Klimt

Le opere di Egon Schiele sono una sorta di diario visivo di una bruciante esperienza umana: disegni, acquerelli, tele, in un arco di anni che va dall’adolescenza alla drammatica morte a soli ventotto anni. Nonostante la folgorante brevità con cui si consuma il talento di Schiele, è possibile individuare diverse fasi stilistiche, strettamente concatenate, lungo un percorso di assoluta autonomia.

Dopo il polemico abbandono dell’insegnamento accademico, insopportabilmente antiquato, Schiele si accosta a diversi gruppi di artisti: entra da protagonista nei gruppi di “avanguardia”, ma inizialmente tiene come punto di riferimento l’arte di Klimt, che all’aprirsi del Novecento aveva raggiunto l’apogeo della fama ed era incontestabilmente riconosciuto come il vero maestro da parte dei giovani pittori austriaci.

Anche Schiele, prima di trovare un tratto di inconfondibile autonomia e una più pungente espressività, riprende le linee eleganti, il senso intimamente ornamentale e perfino il luccichio dorato dello stile promosso da Klimt con la Secessione. Ne sono splendidi esempi, in questa sala, i Fiori stilizzati su sfondo decorativo e la filante silhouette della Danzatrice Moa.

Klimt offrirà a Schiele l’appoggio indispensabile per esporre le sue opere in mostre di crescente importanza, prima a Vienna, poi anche su uno scenario internazionale.

 

torna alla pianta >

|

Egon Schiele

Autoritratto con camicia a righe

1910
gesso nero, gouache su carta, 443x305 mm

 

Egon Schiele

Donna inginocchiata con abito rosso-arancione

1910
gesso nero e gouache su carta, 446x310 mm

 

Egon Schiele

Fiori stilizzati su fondo decorativo

1908
olio e pigmenti metallici (argento e porporina) su tela, 65,5x65,5 cm

 

Egon Schiele

La danzatrice Moa

1911
matita, acquerello e vernici opache su carta, 478x315 mm

 

Egon Schiele

Giovane nudo disteso su una coperta decorata

1908
matita, gouache, vernice oro e inchiostro su carta, 238x315 mm